Resoconto

Phaedra Theffo vince a Franciacorta nella 125 SP


Proviamo a riassumere in maniera breve questo weekend, che rimarrà uno dei più belli della mia vita. Sono tornata a correre con la 125 SP! Dopo aver fatto l’ultimo campionato nel 2012 e una gara a Misano nel 2014, nel frattempo ho corso soltanto in minimoto. Chi me lo ha permesso è Martino, che mi ha rifatto la moto dalla A alla Z. Abbiamo fatto il rodaggio la domenica prima della gara, il 15 luglio, rodando anche un po’ il pilota ma col traffico non era semplice e non siamo riusciti a girare molto. Arriviamo al weekend di gara e mettono il diluvio universale… detto fatto proprio quando avevo bisogno di girare… Due turni di libere, uno con le gomme da asciutto sull’umido e si sa che a me proprio non piace, e un altro con le rain con pioggia. Di sicuro non mi son sciolta guidando sul bagnato e difatti ero molto preoccupata in quanto poi c’era da procedere direttamente con le prove ufficiali. Nel primo turno di ufficiali non son andata malissimo, diciamo che avrei pensato di girare peggio e mi son qualificata in seconda posizione nella categoria SP. Secondo turno di ufficiali alle 8.40 della domenica e ho migliorato ancora, facendo il tempo del 2010. Non è un gran ché visto che la pista ora è più veloce di circa un secondo ma con soli due turni tirati alle spalle ci poteva stare. La moto va fortissimo ma io ho ancora tanta ruggine addosso e sbaglio tante cose. Alla fine mi qualifico in terza posizione a due decimi dalla pole. Si parte dalla quarta fila perché siamo insieme alle 125 OPEN e alle Moto4. La moto è pronta e va fortissimo. Arriviamo alle 16, ci si schiera in griglia poi giro di allineamento e non trovo la folle, niente da fare, quindi con la frizione in mano da tropo tempo, parto malissimo e mi faccio sfilare da quasi tutti quanti. Riprendo però subito terreno e ripasso tutti quelli della mia categoria entro un giro, tranne quello che aveva fatto la pole. Piano piano vedo che posso farcela a riprenderlo ma poi si ritira per un guasto alla moto. Mi ritrovo quindi prima della mia categoria… Mi arriva dietro un 4T e non esagero a chiudergli le traiettorie in quanto comunque facciamo parte di due gare diverse. Quando mi passa mi rilasso un attimo pensando che gli altri fossero più lontani, quasi mi giro per guardare e mi vedo sfilare da due SP della mia categoria. Nooooooooo. Ne riprendo subito uno e cerco ci riprendere subito anche l’altro che comunque esce fuori pista abbastanza spesso e quindi dopo un errore grosso entra nel dritto con poca velocità e ripasso anche lui. Mi impegno per non farmi ripassare chiudendo meglio le porte e mi attacco a quel 4T che nel frattempo era rimasto lì. Lo passo anche nel dritto all’ultimo giro ma mi ripassa nell’ultima curva prima della bandiera a scacchi. Onestamente non ho esagerato a chiudere in quanto l’importante era che non mi stessero passando gli altri due! Ho realizzato che forse avevo vinto e me lo han confermato al parco chiuso ed è stato veramente bellissimo! Il più grande GRAZIE va a Martino che ha reso possibile tutto questo e mi ha fatto una moto che va VERAMENTE FORTE! Grazie a tutti quelli che ci han aiutati nel percorso di rifacimento della moto, grazie a tutto il nostro team ed i miei compagni di squadra, grazie al tifo di tutta la pista di Franciacorta, grazie a chiunque mi abbia supportata e sopportata, grazie a mia mamma, al Lucky Racing Team, a LP SRL, Puzzle Art, e grazie alle minimoto che mi han permesso di migliorare più in fretta del solito, GRAZIE! Questo weekend è stato un’Emozione Unica!

Phaedra Theffo